RICETTE | Un anno a Londra e Muffin Vegan e Senza Glutine alle Carote

Mi sembra incredibile che sia già passato un anno da questo post.

Un anno in cui su questo blog sono stata più assente del solito. L’ambientarmi a Londra, il ricostruirmi una quotidianità in una città dispersiva e competitiva, e non ultimo un pattern lavorativo più che irregolare mi hanno fatto perdere di vista la mia identità di blogger senza glutine.

O forse semplicemente era più facile raccontare questa nuova quotidianità in chiave expat su Amiche di Fuso che in chiave blog di viaggi qui.

Torno dopo mesi di silenzio con un post veloce, la rivisitazione di una ricetta della mia amica Malquadrato: i suoi muffin alle carote senza glutine e senza lattosio, in questo caso anche vegan.

La ricetta originale la trovate qui. Di seguito invece le variazioni che ho fatto per renderla vegana. In realtà più che per una questione ideologica, per una questione pratica: tra un paio di giorni lascerò Londra per circa 45 giorni e sto svuotando la dispensa. L’assenza di uova e la necessità di finire semi di chia e olio di cocco ha fatto il resto.

Et voila, muffin vegani velocissimi, impastati dal Bimby e cotti dal fedele forno Londinese che per una volta non ha bruciato metà della teglia e lasciato cruda l’altra.

Che poi qualcuno mi spiega perché vengono spese migliaia di parole sullo shock culturale e quasi nessuna sul dramma di trovarsi in casa con elettrodomestici sconosciuti e capaci di rovinare persino le ricette più collaudate?

Foto di mlquadrato.com

Passiamo agli ingredienti, reperibili facilmente in tutta Europa. Vi ho anche messo il link dell’olio e della farina collaudatissimi che uso sempre.

Ingredienti:
  • 2 carote medie grattugiate
  • 3 cucchiai di semi di chia + 9 cucchiai di acqua
  • 200 gr di farina di riso integrale Fior di Loto *
  • 50 gr di fecola di patate *
  • 125 gr di olio di cocco extravergine crudo
  • 40gr di sciroppo d’acero
  • 60gr di latte vegetale
  • 1 bustina di lievito istantaneo (16 gr) *
  • scorza di limone q.b.
  • 125 gr di gocce di cioccolato fondente *

In caso di celiachia gli ingredienti segnati devono essere certificati senza glutine

Procedimento:

Preriscaldare il forno statico a 180° C. Mescolare i 3 cucchiai di semi di chia coi 9 cucchiai d’acqua e lasciare riposare per qualche minuto. Grattugiare le carote, aggiungere la scorza di limone, l’olio, lo sciroppo d’acero e il latte vegetale. Setacciare la farina con la fecola ed il lievito, quindi aggiungerli al composto e mescolare bene. Aggiungere il composto di semi di chia e acqua, e infine le gocce di cioccolato fondente.

Cuocere i muffin a piacimento del vostro forno: il mio ci ha messo 45 minuti buoni, ma Maria suggerisce 25-30 minuti.

I muffin vanno mangiati rigorosamente a letto in una mattina pigra, accompagnati da un buon libro. Io sto leggendo Americanah di Chimamanda, su consiglio di Veronica.

Se desiderate accompagnarlo ai vostri muffin, qui trovate la versione in italiano e qui invece quella originale.

E adesso, un ultimo morso al muffin e via a preparare le valigie: mi aspettano giorni lentissimi tra Balcani e Istria in cui recuperare un po’ di sonno e qualche libro in più.

E voi che programmi avete per le vacanze?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *