Londra Senza Glutine | Oi Dona Rita, lo street food brasiliano di cui non posso più fare a meno

Ho una confessione da farvi: da circa un mese sono dipendente da Pão De Queijo. Se ho avuto una brutta giornata, non penso più ad affogarmi in un barattolo di Nutella, ma mi scongelo una confezione di Pão appena arrivata a casa. Spesso a cena rinuncio al pane o alla pasta, a favore dei pão.

Sì, ma che sono ‘sti pão? E dove li troviamo?

I pão sono un tipico cibo brasiliano, fatti di farina di cassava e formaggio. Sono naturalmente senza glutine, croccanti fuori e morbidosi dentro.

A farmeli assaggiare è stata Clara, una delle tre paia di mani dietro a Dona Rita.

Read more

VIAGGI | È facile essere celiaci a Londra

Sarà la pioggia che la lava in continuazione, ma qui i colori brillano più forte. Sono seduta in una bakery senza glutine di Londra, col mio computer e una quiche vegana davanti. Per una settimana sono una freelance celiaca in giro per Londra, a caccia di Wi-Fi e novità culinarie. Un viaggio improvviso, uno stacco necessario, una città che è una continua scoperta: per farvi un esempio: a Islington, zona 2 poco a nord di King’s Cross, ci sono tre bakery senza glutine nel raggio di 300 metri. Read more

VIAGGI | Crociera Senza Glutine: perché non mi è piaciuta (e perché ve la consiglio)

crociera senza glutine: perché ve la consiglio, ma non la rifarei?

Chi di voi mi segue su Instagram sa già che sono appena stata ai Caraibi. È un viaggio che sognavo da tempo: è da quando ho vissuto in Francia che sono affascinata dai Dipartimenti d’Oltremare. Terra francese, anima creola, isole situate ai margini dell’Europa la cui storia è intrinsecamente legata alla nostra, ma poco conosciuta.

Una volta comprato il volo per Guadeloupe ci siamo scontrati con numerose difficoltà organizzative. Come muoversi da un’isola all’altra, se scegliere di alloggiare in un hotel internazionale -più sicuro dal punto di vista alimentare- o in una sistemazione locale, il tutto cercando di non spendere un capitale.

Poi il mio fidanzato si è rotto un ginocchio, e ci siamo lasciati tentare dall’idea di una crociera. Era il modo più veloce ed economico per farci un’idea dell’aria che si respirava nelle varie isole. In più, garantivano di avere un menu 100% senza glutine e una palestra in cui lui poteva fare riabilitazione. Read more

VIAGGI | Melbourne: l’esperienza più bella (e che non avrei fatto)

diario di un viaggio a Melbourne, Victoria

Di Melbourne sapevo giusto una cosa: che era la città con il più alto numero di caffè per abitanti. In realtà avevo anche letto delle barbe dei suddetti abitanti, così perfettamente lunghe uguali da diventare ridicole. E che per oltre un centinaio di anni è stata la città più importante d’Australia, sia a livello economico che culturale. Read more