VIAGGI | Italia Senza Glutine, la mia estate on the road

In queste ultime settimane sono stata un po’ assente sul blog. Il motivo è che mi sono mossa parecchio in giro per l’Italia, e il tempo per sedermi a scrivere un post è scarseggiato.

Vedendo le mie Instagram Stories mi avete fatto tante domande sulle mie mete e sul perché viaggio così tanto.

Ho pensato quindi di sintetizzare in un super post il mio viaggio on the road senza glutine per l’Italia. Vediamolo insieme, tappa per tappa!

Read more

VIAGGI | È facile essere celiaci a Londra

Sarà la pioggia che la lava in continuazione, ma qui i colori brillano più forte. Sono seduta in una bakery senza glutine di Londra, col mio computer e una quiche vegana davanti. Per una settimana sono una freelance celiaca in giro per Londra, a caccia di Wi-Fi e novità culinarie. Un viaggio improvviso, uno stacco necessario, una città che è una continua scoperta: per farvi un esempio: a Islington, zona 2 poco a nord di King’s Cross, ci sono tre bakery senza glutine nel raggio di 300 metri. Read more

VIAGGI | Volare Senza Glutine con Emirates

Sono passati quasi cinque mesi da quando sono partita per l’Australia insieme a Columbus Assicurazioni. In questo viaggio ho avuto la fortuna di volare con una delle migliori compagnie aeree al mondo. Emirates è famosa in tutto per la comodità degli aerei e la qualità del servizio offerto, ma se siete celiaci avete un altro “plus” da aggiungere alla lista: l’ottimo cibo senza glutine.

Lasciate che vi spieghi cosa intendo per ottimo: tiramisù senza glutine a fine pasto. In Economy.

Read more

VIAGGI | Crociera Senza Glutine: perché non mi è piaciuta (e perché ve la consiglio)

crociera senza glutine: perché ve la consiglio, ma non la rifarei?

Chi di voi mi segue su Instagram sa già che sono appena stata ai Caraibi. È un viaggio che sognavo da tempo: è da quando ho vissuto in Francia che sono affascinata dai Dipartimenti d’Oltremare. Terra francese, anima creola, isole situate ai margini dell’Europa la cui storia è intrinsecamente legata alla nostra, ma poco conosciuta.

Una volta comprato il volo per Guadeloupe ci siamo scontrati con numerose difficoltà organizzative. Come muoversi da un’isola all’altra, se scegliere di alloggiare in un hotel internazionale -più sicuro dal punto di vista alimentare- o in una sistemazione locale, il tutto cercando di non spendere un capitale.

Poi il mio fidanzato si è rotto un ginocchio, e ci siamo lasciati tentare dall’idea di una crociera. Era il modo più veloce ed economico per farci un’idea dell’aria che si respirava nelle varie isole. In più, garantivano di avere un menu 100% senza glutine e una palestra in cui lui poteva fare riabilitazione. Read more

VIAGGI | Capodanno a Sydney: siamo tutti un po’ italiani (e una lezione di vita)

Oggi anno per Capodanno a Sydney si riversa un milione di persone: significa un aumento del 20% della popolazione della città.

Nel giro di una settimana un’orda di abitanti provvisori arriva, occupa bar e ristoranti, intasa le spiagge, prende i mezzi pubblici e se ne va, non prima di avere assistito allo spettacolo di fuochi d’artificio più famoso del mondo.

Qualunque altra città del mondo andrebbe in tilt, ma Sydney no. Forse perché è abituata ad avere a che fare con ragni velenosi, meduse tossiche, inondazioni, incendi e altri pericoli mortali più o meno su base quotidiana, ma Sydney sembra gestire questo evento straordinario con particolare efficienza.” Read more